Nuove misure per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, scuole ed istituti di formazione superiore.

I punti salienti:

  1. Dal 15/02/2021 obbligo vaccinale per chi abbia compiuto il cinquantesimo anno di età;
  2. In caso di inosservanza dell’obbligo vaccinale si applica la sanzione pecuniaria di cento euro:
    • per i soggetti che alla data del 01/02/2022 non abbiano iniziato il ciclo vaccinale primario;
    • per i soggetti che a decorrere dal 01/02/2022 non abbiano ancora effettuato la dose di completamento del ciclo primario (seconda dose) nei termini previsti dalla legge;
    • per i soggetti che a decorrere dal 01/02/2022 non abbiano effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo primario (terza dose) entro i termini di validità delle certificazioni verdi COVID-19.
  3. Si specifica che in tutte le categorie che non prevedono l’obbligo vaccinale, per i lavoratori continua ad essere valido il Green Pass base (tampone o guarigione o vaccinazione) così come sancito a partire dal 15/10/2021;
  4. L’obbligo vaccinale si estende al personale delle università, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica e degli istituti tecnici superiori, così equiparati al personale scolastico;
  5. Obbligo Green Pass base (tampone o guarigione o vaccinazione), per l’accesso ad attività quali:
    • servizi alla persona (dal 20/01/2022);
    • pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona (dal 01/02/2022);
    • colloqui in presenza con i detenuti (dal 20/01/2022).