Decreto legge n.5 del 4 febbraio 2022: aggiornamenti certificazioni verdi COVID-19, scuole e quarantene

Ultime disposizioni in merito alla validità delle certificazioni verdi COVID-19 ed alle nuove disposizioni di quarantena sia in ambito privato che nelle scuole.

Aggiornamenti inerenti le certificazioni verdi COVID-19.

  1. Green Pass ILLIMITATO per:
    • chiunque abbia ricevuto la 3 dose di richiamo al vaccino;
    • chiunque, dopo aver completato il ciclo vaccinale primario (quindi passato il 14esimo giorno dalla seconda dose) sia risultato positivo e guarito da COVID-19;
  2. Soggetti provenienti da STATI ESTERI:
    • a chiunque abbia completato il ciclo vaccinale primario oppure sia risultato guarito da COVID-19 > 6 mesi oppure abbia effettuato un vaccino anche se non riconosciuto equivalente in Italia, è consentito l’accesso ai luoghi ed alle attività (per le quali in Italia è necessario il Super Green Pass) con l’obbligo però di effettuare un tampone antigenico o molecolare preventivo;
    • non è richiesto il tampone invece se la positività e quindi la guarigione si sono verificate dopo il completamento del ciclo vaccinale primario;
  3. Decadono le restrizioni in zona rossa per chiunque in possesso di SUPER GREEN PASS .

Nuove disposizioni per le quarantene scolastiche.

  1. Scuola dell’infanzia:
    • fino a 4 casi compresi, l’attività procede in presenza ed il personale indossa FFP2 per 10 gg;
    • da 5 casi, l’attività è sospesa per 5 gg;
  2. Scuole primarie:
    • fino a 4 casi compresi, l’attività procede in presenza e sia il personale che gli alunni>6 anni indossano FFP2 per 10 gg;
    • da 5 casi, l’attività prosegue in presenza solo per tutti i vaccinati, ed i guariti<120 gg, mentre i non-vaccinati ed i guariti>120 gg seguiranno non in presenza tramite didattica integrata a distanza per 5 giorni;
  3. Scuole superiori di I e II grado:
    • fino a 1 caso, l’attività procede in presenza e sia il personale che gli alunni indossano FFP2 per 10 gg;
    • da 2 casi, vaccinati con ciclo primario o dose di richiamo/guariti da <120 gg proseguono l’attività in presenza, mentre i non-vaccinati, i vaccinati con ciclo primario/guariti>120 gg seguiranno non in presenza tramite didattica integrata a distanza per 5 giorni.

Nuove quarantene in ambito privato (valide per tutti, tranne che le scuole).

Nuovo DPCM 21 gennaio 2022

Attività fruibili senza certificazione verde antiCOVID-19 a partire dal 01 febbraio 2022.

  1. Attività specializzate o meno di commercio al dettaglio di prodotti alimentari (escluso sempre il consumo sul posto);
  2. commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  3. commercio al dettaglio di animali domestici ed alimenti per questi, in esercizi specializzati;
  4. commercio al dettaglio in esercizi specializzati di carburanti per auto;
  5. commercio al dettaglio articoli igienico-sanitari;
  6. commercio al dettaglio di medicine in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e simili);
  7. commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;
  8. commercio al dettaglio di materiale per ottica;
  9. commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  10. accesso per esigenze di sicurezza agli uffici aperti al pubblico delle forze di polizia;
  11. accesso per esigenze di giustizia agli uffici giudiziari e dei servizi sociosanitari.

Decreto legge n.1 del 7 gennaio 2022 e nuove norme di isolamento-quarantena

Nuove misure per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, scuole ed istituti di formazione superiore.

I punti salienti:

  1. Dal 15/02/2021 obbligo vaccinale per chi abbia compiuto il cinquantesimo anno di età;
  2. In caso di inosservanza dell’obbligo vaccinale si applica la sanzione pecuniaria di cento euro:
    • per i soggetti che alla data del 01/02/2022 non abbiano iniziato il ciclo vaccinale primario;
    • per i soggetti che a decorrere dal 01/02/2022 non abbiano ancora effettuato la dose di completamento del ciclo primario (seconda dose) nei termini previsti dalla legge;
    • per i soggetti che a decorrere dal 01/02/2022 non abbiano effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo primario (terza dose) entro i termini di validità delle certificazioni verdi COVID-19.
  3. Si specifica che in tutte le categorie che non prevedono l’obbligo vaccinale, per i lavoratori continua ad essere valido il Green Pass base (tampone o guarigione o vaccinazione) così come sancito a partire dal 15/10/2021;
  4. L’obbligo vaccinale si estende al personale delle università, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica e degli istituti tecnici superiori, così equiparati al personale scolastico;
  5. Obbligo Green Pass base (tampone o guarigione o vaccinazione), per l’accesso ad attività quali:
    • servizi alla persona (dal 20/01/2022);
    • pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona (dal 01/02/2022);
    • colloqui in presenza con i detenuti (dal 20/01/2022).

Legge n.165 del 19 novembre 2021

Conversione a legge del D.L. n.127 del 21/09/2021 “Decreto Green Pass”.

Si evidenzia come le modifiche all’articolo 3, comma 5, implichino la possibilità pe i lavoratori di richiedere al DL di consegnare copia della propria Certificazione Verde COVID-19. Quest’ultimi, per tutta la durata della certificazione, sono esonerati dai controlli da parte dei rispettivi DL.